Posso versare nel terzo pilastro anche se non lavoro?

Previdenza

Se sono senza un lavoro, ma continuo a pagare contributi AVS, posso continuare lo stesso a versare nel terzo pilastro e anche a detrarre dalle imposte?

Tutte le persone con reddito da lavoro e soggetto all’AVS, per legge possono versare contributi in un pilastro 3a. Questo vale pure per gli altri redditi cosiddetti sostitutivi. Un esempio di reddito sostitutivo sono le indennità giornaliere percepite dall’assicurazione disoccupazione e che sono soggette ai contributi AVS.

Tutti i lavoratori, siano essi dipendenti o indipendenti, e che versano contributi alla LPP, nel 2017 possono detrarre dalle imposte l’importo versato per un terzo pilastro 3°, ma al massimo CHF 6’768.

Tuti i lavoratori soggetti all’obbligo contributivo AVS ma che NON versano contributi LPP -come ad esempio i lavoratori indipendenti – l’importo massimo deducibile ammonta al 20% del reddito da lavoro netto, ad ogni modo per un massimo di CHF 33’840.

Nel caso in cui non vi sia alcun reddito da lavoro soggetto all’AVS o non vi siano redditi sostitutivi, vi sarà una limitazione nella scelta dei prodotti previdenziali.

In questo caso specifico, sarà possibile versare contributi unicamente per previdenza libera secondo il pilastro 3b e non nella previdenza vincolata 3a.

Qualora l’argomento abbia attirato la sua attenzione, le consigliamo di fissare un appuntamento con un nostro collaboratore esperto di previdenza, in maniera da poter analizzare la sua situazione più specificatamente

Per contattarci, clicca qui